Finalmente una svolta per questa meraviglia ad oggi abbandonata sotto la polvere. Il movimento civico Save Sammezzano impegnato nella campagna di sensibilizzazione volta al recupero del luogo, ha comunicato l’inserimento del Castello di Sammezzano nel programma comunitario europeo denominato “7 Most Endangered“, il programma di Europa Nostra mirato a individuare i 7 luoghi culturali più a rischio d’Europa e a mobilitare soggetti pubblici e privati al fine di garantirne il recupero. Numerosi i luoghi recuperati grazie a questo programma.

Il Castello di Sammezzano si trova a Reggello (FI) ed è un monumento storico di una bellezza straordinaria, in stile eclettico e di corrente orientalista di fine XIX secolo, vittima da anni dell’incuria, del degrado e del vandalismo, conseguenze della sua storia turbolenta di aste fallimentari e progetti di recupero mai avvenuti, data anche l’impossibilità da parte degli enti comunali, regionali e statali di intervenire, essendo il sito un bene privato.

Sammezzano accede così alla fase finale del prezioso progetto europeo, come unico sito italiano. La candidatura era avvenuta a Luglio 2019, ottenendo immediatamente il supporto del Ministero dei Beni Culturali, della Regione Toscana, del Comune di Reggello, del Comitato Ferdinando Panciatichi Ximenes D’Aragona e della Kairos S.r.l., il precedente creditore della procedura fallimentare della Sammezzano Castle S.r.l., società proprietaria del castello, uscita finalmente dal fallimento.

Sarà attivato un team di esperti di patrimoni culturali di Europa Nostra, e della Banca Europea per gli Investimenti, che si recherà insieme alle varie organizzazioni coinvolte nel progetto presso i siti di interesse inseriti nel programma per valutare possibili interventi e fonti di finanziamento.

Ci auguriamo che il sogno di poter visitare questa meraviglia sia presto coronato per tutti quelli che da anni attendono la sua riapertura.

Condividi con:
Don`t copy text!