Un’intervista sotto la polvere: Simone racconta l’Urbex

da | 23 Novembre 2020 | Novità dal Passato | 0 commenti

“Per la Rubrica “RIPARTIAMO DAGLI URBEXER: INTERVISTE AGLI URBEXER ITALIANI” oggi pubblichiamo una splendida intervista a Simone Benedetti @simone_black_eyed: grafico, viaggiatore, esploratore di luoghi abbandonati di seconda generazione.”

di Giuseppe Vitagliano

Cari lettori ed esploratori,

Ecco a seguito il link per leggere l’intervista a Simone di Sotto la Polvere sul sito di Giuseppe Vitagliano, uno dei blog più seguiti nel mondo dell’esplorazione urbana e fondatore della pagina e community italiana di fotografia theURBEXcom. Nell’intervista Simone ci racconta il “dietro le quinte” delle esplorazioni, il suo approccio all’esperienza Urbex e che cosa rappresenta per lui. Nell’intervista vengono affrontati diversi temi riguardanti l’Urbex, si parla dei suoi rischi, di come ci si prepara alle esplorazioni e si affronta il dibattuto tema della condivisione delle locations, un argomento che divide il mondo dell’Urbex, tra favorevoli e contrari. E voi cosa ne pensate?

Grazie a Giuseppe Vitagliano per questo spazio!

Intervista a Simone di Sotto la Polvere

>> Leggi l’intervista <<

La Casa Che Attende

#ForgottenDays: La Casa Che Attende

Alex ci accompagna in un viaggio insolito e misterioso, una casa sulla cima delle montagne dove tutto sembra essere stato abbandonato e lasciato lì, come se gli abitanti non avessero avuto il tempo di fare i bagagli e portare con sé i loro ricordi. La chiamano per questo La Casa…

Nel Casinò Abbandonato di Costanza in Romania

Sotto la Polvere: Presentazione del Sito

“…Ci piace soffermarci nei luoghi, infilare le mani nella polvere, rovistare tra i ricordi, ricostruire una storia da narrare… Questo è lo spirito con cui lo facciamo, non ci interessano le competizioni, non si vince niente. Lo facciamo affinché questa pratica non perda di credibilità e non sia mai vista come una pratica distruttiva, ma al contrario, affinché possa rappresentare una pratica volta alla scoperta e alla rivalorizzazione dei patrimoni artistici e culturali che si nascondono ovunque nel mondo intorno a noi.”

Alessandro Cerri Solo Exhibitions: Settembre 2020 / Febbraio 2021

Alessandro Cerri porta negli uffici della WAAC di Milano una mostra fotografica unica e curiosa. Le opere di Cerri esprimono la voglia di scavare nel passato, di addentrarsi in quei luoghi dove la vita umana è scomparsa per lasciare spazio al naturale corso del tempo. Grazie alle sue fotografie…

Il Borgo in Bottiglia

#ForgottenDays: Il Borgo in Bottiglia

Alex ci porta alla scoperta di un piccolo borgo sospeso nel tempo, un angolo semi dimenticato del mondo, avvolto dalle sue mura e dal suo silenzio, talmente piccolo e talmente caratteristico, che sembra quasi un piccolo paese in bottiglia, uno di quei paesaggi racchiusi nelle palle di vetro…

Avatar Alessandro Sotto la Polvere

Intervista ad Alessandro Cerri per Andarchitecture

L’occhio del fotografo urbex getta interesse sia verso il centro della città, sia verso le zone della periferia, scoprendo dei veri e propri terreni di gioco nel quale esercitare la sua “fantasia” fotografica mantenendo segreti i posti abbandonati e regalando dei veri e propri nomi…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy e della Cookie Policy, e di aver compreso come questo sito gestisce e tutela i dati raccolti. L'indirizzo email non sarà visibile nei commenti.

Don`t copy text!

Pin It on Pinterest